La baia di Porto conte (Portu Conte in sardo e Port del Comte in Catalano), si presenta come un’insenatura naturale situata nella costa nord ovest della Sardegna. L’area che include Porto Conte, è protetta. Il Parco Naturale Regionale di Porto Conte è stato istituito infatti, con il fine di proteggere il delicato ecosistema della zona.

La baia si trova molto vicina alle suggestive zone rocciose di Capo Caccia e Punta Giglio. Da Capo Caccia, si gode di uno dei tramonti più belli della Sardegna. E’ un punto d’incontro infatti, per tanti turisti che si danno appuntamento tra le rocce del Capo, per assistere all’indescrivibile tramonto.

Porto Conte è formata da diverse cale, costoni di roccia imponenti e da una lunga spiaggia di sabbia finissima, chiamata: Pineta Mugoni.

La baia era conosciuta da tempo dai romani con il nome di Nimpharum Portus, o sia, Porto delle Ninfe. E’ uno dei maggiori porti naturali del Mediterraneo, riparato dai venti forti di nord ovest.
Per questa ragione, ha sempre avuto un’importanza strategica durante i secoli passati. Si tratta di una vera e propria perla naturale, vicina alla città di Alghero. Questo aspetto la rende indubbiamente una meta particolare per tanti viaggiatori che possono trovare in un solo posto, tante attrazioni come il mare, grazie alle spiagge paradisiache; la natura e le escursioni naturalistiche, grazie al parco naturale; e la storia, grazie  alla bellissima città medievale di Alghero.

porto.conte-3
Dentro il parco si può visitare la Casa Gioiosa . Oggi è la sede dell’organismo che gestisce il parco, ma in passato era un’edificio (probabilmente dei dirigenti), dell’ ex colonia penale di Tramariglio. Al suo interno, si possono visitare i bellissimi murales che illustrano le caratteristiche della zona protetta. Inoltre, viene utilizzato come spazio didattico e formativo.
Da questo punto, si parte per le visite guidate. Il percorso, chiamato Le Prigionette, rappresenta una buona opzione per chi ama fare delle belle passeggiate seguendo un circuito che attraversa la foresta. Sono molte le specie animali che si possono incontrare.
Per gli amanti della bicicletta, inoltre, c’è la possibilità di addentrarsi tra i sentieri della macchia mediterranea, che portano fino a Punta Giglio. Da questo punto, si possono visitare alcuni resti degli edifici militari risalenti alla II guerra mondiale.

Un’altra interessantissima opzione, è quella che riguarda la zona dell’area marina protetta, che si può raggiungere con una imbarcazione che parte da Alghero.
Oltre al bellissimo tramonto, a Capo Caccia, assolutamente da visitare, è la Grotta di Nettuno.

grotta-di-neptuno-inside-2

Commento della Turista: Per accedere alla grotta ci sono due opzioni: la prima, riguarda sicuramente i più coraggiosi e propone di attraversare il cammino, percorrendo una lunga scalinata composta da 654 scalini; la seconda opzione, un po’ più rilassante, è l’imbarcazione che da Alghero ti porta fino all’entrata della grotta via mare.
La Grotta di Nettuno, ospita il secondo lago interno più grande d’Europa.
l’orario di visita è dalle 9h di mattina alle 19h, ed il prezzo è di 13 euro per gli adulti, e 7 euro per i bambini.

Anche se decisamente più faticoso, mi sento di consigliare la visita della grotta dalla scalinata. l’esperienza è indescrivibile e unica allo stesso tempo. Mentre si percorre la scalinata lungo il costone di roccia di Capo Caccia, ti accompagna il suono del mare che batte contro le rocce. La fatica può essere assolutamente ammortizzata se si decide, come ho fatto io, di percorrere il sentiero con calma, approfittando delle soste per fare qualche fotografia. Raccomando di portarsi dietro dell’acqua. Il percorso è facile e si può indossare qualsiasi tipo di scarpa. Una volta dentro la grotta, bisogna comunque stare attenti a non scivolare a causa della possibile umidità che si deposita nel suolo.

grotta-di-neptuno-alghero-acceso2

Se si è in visita ad Alghero, Porto Conte diventa una tappa ideale anche per alloggiare qualche notte. In soli 20 minuti di macchina si arriva alla città e si può  tranquillamente scegliere un locale dove cenare o trascorrere una piacevole serata. Ci sono diverse strutture dove dormire, ma vi consiglio l’Hotel Il Faro. Questo hotel ha una storia di 65 anni, e molte sono state le celebrità che hanno soggiornato in questo albergo.

L’hotel ha un accesso diretto al mare. La bellissima scogliera, ha una vista meravigliosa verso Capo Caccia. L’acqua è trasparente e si trova nel bel mezzo del parco naturale, quindi molte sono le varietà dei pesci che si incontrano.

l’hotel è caro. Il rapporto qualità prezzo, non sempre giustifica il livello dell’offerta enogastronomica ed il costo delle stanze. Però, continuo ad insistere sul fatto che la zona esterna e di accesso al mare, sia un vero punto di forza di questo albergo.
Anche rispetto alla scelta degli hotel che offre Alghero, ho riscontrato che Il Faro, è tra i migliori della zona, quindi nonostante tutto, lo consiglio.

A soli 5 minuti a piedi dall’hotel, si incontra il ristorante Embarcadero. il percorso per arrivare è molto suggestivo. Se si esce verso l’ora del tramonto poi, si può fare una bellissima passeggiata tra il verde del parco intorno ed il mare. Si mangia bene, ed il posto è un vero regalo per i sensi, soprattutto, quando si è in vacanza e si desidera trascorrere una serata piacevole in pieno relax.

porto-conte-il-faro-area

E per gli amanti della fotografia, non mi stancherò mai di ripetere: “Non dimenticatevi la macchina fotografica”! Ho sempre detto che i tramonti del Nord della Sardegna, regalano dei momenti idilliaci da immortalare. quindi, preparatevi tutto l’occorrente…pronti a scattare… e CLICK!!!!

porto-conte-atardecer

Posizione:https://www.google.es/maps/place/Parco Naturale Regionale di Porto Conte

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *