CHIARA VIGO, IL MAESTRO DEL FILO DEL MARE – SANT’ANTIOCO

“Stasera ho vissuto una magia”. Questo è il pensiero che ho scritto e lasciato sul quaderno delle visite nella stanza di Chiara Vigo. Chiara Vigo è il maestro del filo del mare, il bisso. Il bisso è ricavato dalla preziosissima Pinna Nobilis, un mollusco gigante che può raggiungere anche il metro e mezzo di grandezza. Questo mollusco, è un incrocio tra una cozza ed un’ostrica e, al suo interno, possiede una ghiandola setacea che produce una sorta di collagene cheratinato: questa bava di cheratina viene sputata fuori dal mollusco a causa della contrazione e del movimento delle due valve. A contatto con l’acqua, la bava si solidifica e produce un batuffolo marrone, simile ad una barba incolta con in mezzo piccole incrostazioni di conchiglie, alghe e coralli: Il materiale viene lavorato e sbiondato, e solo allora diventa bisso. Ho assistito alla trasformazione del bisso in filo da tessere; seguivo affascinata…

Read More

EQUINOZIO D’AUTUNNO AL POZZO DI SANTA CRISTINA: IL FENOMENO DELL’OMBRA CAPOVOLTA

Il 22 settembre scorso, durante i giorni dell’equinozio d’autunno, mi trovavo al pozzo di Santa Cristina. Sono arrivata di pomeriggio e non ho visto la mia ombra capovolta. Il giorno era giusto, ma il sole a quell’ora, non era allineato con il foro sopra il tetto del pozzo. È proprio il sole, infatti, che fa filtrare la luce nel pozzo e, per effetto della rifrazione, l’ombra si riflette sull’acqua e sulla parete del pozzo, proiettando la sua immagine con la testa rivolta verso il basso. Il pozzo di Santa Cristina è sempre un luogo magico. Tutte le volte che ci sono stata, ho vissuto un”esperienza particolare. Risale al XI – IX secolo A.C. È stato edificato in basalto locale ed è costituito da una scala a sezione tronco trapezoidale, una cella ipogeica voltata ad ogiva. La cella è stata realizzata con anelli concentrici sovrapposti con la tipica tecnica isodoma, molto…

Read More

IL MARE IN SETTEMBRE

Il mare in Settembre è così. Generoso prima di tutto. Dà il meglio di sé, e sembra quasi che trovi la complicità del sole e della natura al suo intorno. Non so se vi siete mai soffermati sui colori. In settembre sono più caldi. La luce è più tenue ed i contorni delle cose sono più definiti. L’aria è frizzantina, non sei distratto più dal caldo afoso che interrompe le emozioni. Nonostante le giornate comincino ad accorciarsi, i piccoli momenti che riesco a ritagliarmi per andare al mare, li vivo con più intensità. Settembre mi accompagna durante il cammino verso l’autunno. E lo fa, non facendomi pesare il duro passaggio dal caldo al freddo. Settembre è un mese davvero speciale. E mentre scrivo questo post, penso che oggi è sabato e fuori c’è un bel sole . Bene. A questo punto, non ho più scuse …

TESTA DI POLPO, IL RIFUGIO DEL AGA KHAN

L’isola di Giardinelli non è una vera e propria isola. È una penisola unita a La Maddalena da un piccolo istmo. Giardinelli, è un paradiso selvaggio dove ancora è possibile trovare uno spazio tranquillo rispetto alle altre zone de La Maddalena prese d’assalto dai turisti. È stato il rifugio perfetto durante le nostre vacanze nell’arcipelago. Nel lato orientale dell’isola Giardinelli seguendo uno sterrato, si arriva alla famosa spiaggia Testa di Polpo che in lingua sarda è chiamata: “Capocchia d’ù Purpu” e che deve il suo nome ad una curiosa roccia a forma di polpo, situata nella stessa spiaggia (da questa prima foto si può notare anche la sua considerevole grandezza). La spiaggia è caratterizzata da una sabbia bianca molto fine, il mare è limpido e cristallino come una piscina naturale. Davanti alla spiaggia, all’altro lato del mare, si trova la meravigliosa isola di Caprera. La trasparenza ed i colori turchesi…

Read More

AGOSTO

E’ il mese in cui si festeggia il ferragosto, è il mese delle stelle cadenti, un fenomeno che accade soprattutto nella notte di San Lorenzo, dove ognuno, col naso all’insù, spera di vederne una per poter realizzare un desiderio, un sogno che illumina, a patto di essere certi di tradurli in realtà.

UN GIRO IN CASTELLO A CAGLIARI TRA STORIA E ANEDDOTI

Cagliari, la mia città, quella che pensavo di conoscere bene, l’altra sera mi ha regalato un’altra bellissima emozione: ho partecipato ad un tour serale per le vie del quartiere Castello. Il tour è stato organizzato dall’agenzia Trip Sardinia, che organizza eventi, escursioni turistiche e tours in tutta l’isola. Grazie ad una guida brillante di nome Claudia, abbiamo iniziato il giro da Porta Cristina, l’arco monumentale che rappresenta l’ingresso al quartiere Castello. Porta Cristina, così come ci ha spiegato Claudia, era stata trasformata in porta monumentale solo nel 1854 dai Savoia durante il Regno Sardo Piemontese. Il suo precedente nome era Porta del Soccorso perchè al Castello si accedeva attraverso un tunnel scavato nella roccia. Sia durante la dominazione dei pisani che degli Aragonesi, il Castello ebbe un ruolo prettamente militare: era lì che si svolgevano tutte le operazioni politico amministrative e militari; le sue porte di accesso venivano aperte durante il…

Read More

ASINARA, UNA GIORNATA DI MARE A FORNELLI

L’isola dell’Asinara è un luogo unico nel mediterraneo. È un’isola in cui la natura è totalmente selvaggia. La connessione tra il mare, la terra e gli animali che abitano l’isola la senti forte e non è facile da ricreare in altri posti. È un’isola grande che ha un’estensione di 51 km circa. Questo è il motivo per cui, per visitarla è necessario pianificare con anticipo l’itinerario più agevole. Andare soli è possibile ma le zone visitabili si trovano a lunga distanza l’una dall’altra, i mezzi di trasporto privati non sono ammessi, le strade scarseggiano e camminare in quelle poche che ci sono, non è comodo soprattutto se si è a piedi. Rivolgersi ad un’agenzia, soprattutto se si visita l’isola per la prima volta, è una buona opzione che aiuta a scegliere il tipo di visita che meglio vogliamo realizzare. L’isola dell’Asinara si trova a pochi chilometri dalla terra ferma e…

Read More

GIUGNO

il caldo delle ore diurne si attenua con la sera, le temperature medie toccano i 27°, le
precipitazioni sono scarse e nelle giornate soleggiate, si raggiungono quasi i 30°.
Tutti i ristoranti, i servizi balneari e di intrattenimento sono aperti..
Cosa stai aspettando?

LA MAGIA DEL NURAGHE LOSA

Il nuraghe, è una tipologia di edificio megalitico, che parte dall’età del bronzo e arriva fino al II millennio A.C . Per la sua particolarità, nel tempo, si è trasformato in un simbolo caratteristico della Sardegna e della sua cultura distintiva. Il Nuraghe Losa è una delle più alte espressioni dell’architettura nuragica per il suo disegno organico, la sua forma compatta e la sofisticatezza della tecnica di costruzione utilizzata. Costruito con blocchi di basalto è caratterizzato da una torre centrale e una muraglia con 3 torri al suo intorno (trilobato). Le fasi più antiche di vita nel nuraghe risalgono alla fine del Bronzo Medio e Recente, e continuano fino agli inizi dell’età del ferro. Commento della turista: Non ci sono scuse per non visitare il nuraghe Losa, soprattutto se si attraversa l’isola da nord a sud o viceversa. Il nuraghe infatti, è di strada e si trova in prossimità dell’autostrada…

Read More

TREKKING A NEBIDA. UN PERCORSO MOZZAFIATO

Il forte vento di scirocco non ci ha impedito di trascorrere una bellissima giornata di trekking nella zona di Nebida . Nebida fa parte della costa sud occidentale della Sardegna; E’ la località dove si trova il famoso Pan di Zucchero, l’imponente faraglione di roccia calcarea situato di fronte alle famose miniere di Porto Flavia . È denominata la costa verde della Sardegna, credo anche per la sua natura così selvatica: le lunghissime spiagge e le numerose calette che costeggiano l’area, rendono ancora più suggestivo il quadro che si completa nella sua perfezione quando si getta lo sguardo verso il grande scoglio. La spiaggia di Plag’e Mesu (spiaggia di mezzo) è stata il nostro punto di partenza. È chiamata così proprio perchè si trova in mezzo a Funtanamare e Porto Paglia; in realtà la spiaggia è una sola, ma essendo molto estesa, per comodità è stata divisa con nomi diversi….

Read More