La bellezza della spiaggia di Porto Giunco non si può descrivere a parole, è inutile. Anche le immagini possono aiutare leggermente a comprendere lo splendore di questo posto, ma non potranno mai sostituire l’esperienza individuale che si vive quando si è là.

Già l’impatto all’arrivo è un qualcosa di unico perché la spiaggia è costeggiata in parte dal grande stagno di Notteri. Anche qui, belli e regali ci sono i fenicotteri rosa. La loro presenza completa l’armonia del posto, e permette di conservare quel delicato equilibrio tra ambiente e natura che spero non venga mai spezzato.

GIUNCO RIVA E TORRE

La spiaggia è chilometrica ed è caratterizzata da un promontorio e la torre del Giunco. La sabbia è bianchissima con sfumature rosa dovute al granito eroso dal mare, ed è bagnata da acque turchesi e cristalline. I servizi balneari sono tanti. I chioschi della spiaggia oltre ad offrire il servizio bar, affittano ombrelloni e sdraio. Per raggiungerla, da Villasimius si deve percorrere la strada che porta a Capo Carbonara. All’altezza del porticciolo, sulla sinistra, si trova un’entrata da cui parte una strada sterrata che costeggia la Laguna di Notteri e si interrompe in uno spiazzo alberato in cui poter parcheggiare la macchina.

GIUNCO VISTA DAL MARE

GIUNCO OMBRELLO VERDE

Le attività che si possono fare sono davvero tante e lo snorkeling è consigliato soprattutto se si va verso la parte sinistra della spiaggia all’altezza del Tanka Village, dove a circa 50 metri dal bagnasciuga, c’è un punto in cui si possono osservare i simpatici pesci balestra. Questi pesci non sono autoctoni, ma già da diverso tempo hanno trovato qui a Villasimius, l’habitat ideale per riprodursi e vivere. Chi invece preferisce stare in spiaggia, può fare lunghe passeggiate nel bagnasciuga e scegliere, come di solito faccio io, di camminare dentro l’acqua a mezzo busto, per risvegliare la circolazione del sangue. 🙂

GIUNCO PASSERELLA

GIUNCO VERSO STAGNO

GIUNCO STAGNO

Commento della turista: Porto Giunco rimane abbastanza riparata dal vento, soprattutto dal maestrale, ma in Sardegna si sa che il maestrale a volte tira forte e stare in spiaggia in quelle condizioni può diventare molesto. Per questo, consiglio di cercare riparo sulla parte destra della spiaggia, verso il promontorio e la torre. Qui si possono trovare diverse piccole calette dove il vento non si sente più. Il bagnasciuga rimane basso per un lungo tratto, e questo permette anche ai bambini di giocare tranquillamente sulle riva del mare.

GIUNCO PARTE SINISTRA
Il parcheggio della spiaggia non è a pagamento ed è abbastanza ampio per contenere un buon numero di macchine. Nonostante questo però, durante il periodo estivo, soprattutto in agosto, l’affollamento è inevitabile. Per chi avesse la possibilità consiglio di evitare le ore di punta. Una buona opzione sarebbe quella di andare molto presto la mattina o direttamente la sera a partire dalle 17.30; la spiaggia, da quest’ora in poi, comincia a liberarsi e si prepara ad accogliere i colori del tramonto che dallo stagno, di riflesso, coinvolgono il mare in uno spettacolo di luce quasi irreale.

Porto Giunco Spiaggia e Stagno
Porto Giunco Spiaggia e Stagno

Posizione: Villasimius
Google Maps: https://www.google.es/maps/place/PortoGiunco

4 Comments

  1. Rossy 31 Agosto, 2015 at 10:02

    Che magnifico paradiso! Vi adoro

    Reply
    1. sardinia12 31 Agosto, 2015 at 15:31

      si è un vero paradiso. e per fortuna, è uno dei tanti che abbiamo in Sardegna.
      grazie!!! 🙂

      Reply
  2. Anny Allegretto 17 Novembre, 2015 at 08:59

    Una delle perle del sud Sardegna……che meraviglia!!! Non ci manca proprio niente!

    Reply
    1. sardinia12 21 Novembre, 2015 at 18:34

      puoi dirlo forte Anny! grazie 🙂

      Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *