“SU STABILIMENTU”, L’ANTICA CAVA LITOGRAFICA

Se si va a visitare la famosa Pedra Longa di Baunei, si può pensare di fare una bella passeggiata nelle vicinanze e visitare Su Stabilimentu. È una piacevole passeggiata breve, con viste mozzafiato ed il percorso è facile e pianeggiante. La Cava litografica Su Stabilimentu venne aperta nei primi anni del ‘900, dal Distretto minerario d’ Iglesias dove si estraeva una particolare varietà di calcare, detta pietra litografica, ritenuta la più importante in Sardegna. Il sito si trova a 250m di quota, da dove si scorge la guglia di Pedralonga a poche centinaia di metri in linea d’aria. Presso la cava venivano estratte pietre ornamentali di alta qualità concorrenziali con quelle estere. Gran parte del calcare litografico fu utilizzato come pietra decorativa di rivestimento e nella construzione dei lastricati di città d’arte ed in particolar modo a Londra. Nel 2014 l’amministrazione comunale di Baunei ha realizzato degli importanti interventi di…

Read More

FINE ANNO A BAUNEI

Quest’anno abbiamo deciso di trascorrere la fine dell’anno a Baunei. Un’esperienza invernale in una delle zone più selvagge dell’isola. Presto vi racconteremo le nostre avventure, quello che abbiamo vissuto in questa particolare area dell’ isola, così sorprendente anche in inverno e che ci ha dimostrato ancora una volta, quanto la Sardegna possa essere visitata 12 mesi all’anno.

10 COSE CHE NON PUOI PERDERTI IN SARDEGNA

Un rapido elenco di cose da fare sull’isola da non perdere!

  1. Provare il Casu Marzu
  2. Visitare un Nuraghe
  3. Assaggiare il Vermentino e il Cannonau
  4. Fare il bagno in una delle sue spiagge e godere dei colori dell’acqua
  5. Fare delle passeggiate a cavallo
  6. Guardare, godersi e fotografare un tramonto
  7. Mangiare una pizza con farina di semola Senatore Capelli
  8. Visita un mercato
  9. Mangiare un gelato stagionale
  10. Scopri i villaggi dell’interno dell’isola

 

 

IL MARE IN SETTEMBRE

Il mare in Settembre è così. Generoso prima di tutto. Dà il meglio di sé, e sembra quasi che trovi la complicità del sole e della natura al suo intorno. Non so se vi siete mai soffermati sui colori. In settembre sono più caldi. La luce è più tenue ed i contorni delle cose sono più definiti. L’aria è frizzantina, non sei distratto più dal caldo afoso che interrompe le emozioni. Nonostante le giornate comincino ad accorciarsi, i piccoli momenti che riesco a ritagliarmi per andare al mare, li vivo con più intensità. Settembre mi accompagna durante il cammino verso l’autunno. E lo fa, non facendomi pesare il duro passaggio dal caldo al freddo. Settembre è un mese davvero speciale. E mentre scrivo questo post, penso che oggi è sabato e fuori c’è un bel sole . Bene. A questo punto, non ho più scuse …

CALA PIRA, CASTIADAS

La spiaggia di Cala Pira si trova in una zona costiera bellissima: Costa Rei. Il paesaggio di Costa Rei è molto particolare se paragonato al resto dell’isola. Quasi possiede una propria personalità. Sono soprattutto i colori delle rocce che, insieme a quello rossiccio delle scogliere, vanno a mescolarsi con il colore verde scuro della vegetazione e quello smeraldo dell’acqua. La sabbia è fine e le tonalità sono quelle del rosa. L’acqua è poco profonda e cristallina. È un luogo sicuro per andare con i bambini che possono giocare senza pericolo, come se fosse una piscina. l’acqua bassa permette di percorrere la spiaggia da punta a punta e farsi piacevoli passeggiate o sul bagnasciuga o dentro l’acqua. si può approfittare di una seduta SPA completamente al naturale per migliorare la circolazione del sangue delle nostre gambe (consiglio che, a noi di sardinia 12,  ci piace sempre dare 😉 ). Grazie all’insenatura naturale, Cala…

Read More

SA MANDRA AD ALGHERO

Sa Mandra può essere considerata una vera e propria istituzione nel nord dell’isola. È un’azienda agrituristica a conduzione familiare situata molto vicino all’aeroporto di Alghero. Per chi avesse la curiosità di provare la gastronomia sarda, Sa Mandra è indubbiamente il posto ideale. È aperto per cena e la formula del menu fisso, ti permette di assaggiare ogni piatto tipico cucinato con gusto e nel rispetto della tradizione sarda. Oltre al ristorante, Sa Mandra dispone di alcune stanze dove pernottare. In un’area dell’azienda si può visitare un interessante museo etnografico interamente dedicato alla tradizione sarda. La bellissima terrazza invece, è ideale per trascorrere delle serate romantiche in un ambiente rurale e autentico. Comento della Turista: il prezzo del menù è di 35 euro a persona. È un prezzo buono se si considerano le abbondanti portate e porzioni che vengono proposte. Come orario consiglio di prenotare la cena abbastanza presto e durante…

Read More

PIZZERIA IL BUONGUSTAIO A CABRAS

Nella pizzeria Il Buongustaio di Cabras, troverete una delle migliori pizze da asporto. Purtroppo non abbiamo foto, perchè quello che capita sempre appena arriva la pizza, è di mangiarla subito e di scordarsi di scattare una foto! Anche se siamo stati diverse volte, solo l’ultima, ci siamo ricordati di fare una foto con il telefonino dell’ultimo triste pezzo che rimaneva…(la favolosa pizza con bottarga!!). La migliore del mondo!!!! c’è bisogno di dire altro? No, dovete solo far capitare presto l’occasione di conoscere il Buongustaio. Commento della Turista: il locale ha alcuni tavolini, però d’ estate con il caldo che fa, mangiare al chiuso è una missione suicida. È meglio portare via la pizza e consumarla in un altro posto, come in hotel o in qualche piazza o panchina all’aperto. Vendono bibite fresche e soprattutto la birra Ichnusa in tutte le sue varianti e grandezze. La pizza è molto sottile. Dalla…

Read More

IL RITO DELLA SETTIMANA SANTA IN SARDEGNA

L’autore di questi bellissimi scatti è un mio caro amico, il suo nome è Roberto Murgia, detto Bob. Le foto ritraggono alcuni momenti del rito della Settimana Santa a Cagliari. Sa Chida Santa, questo il nome in lingua sarda, si svolge tra le vie del centro storico: Villanova, Stampace, Castello ed il quartiere de La Marina, rivivono il triduo pasquale, ossia, l’evento della passione di Cristo, la sua morte e risurrezione. Il tutto avviene in un’atmosfera suggestiva tra antichissime usanze mistico-religiose di origine spagnola. I riti della Settimana Santa riguardano tutta la Sardegna e le celebrazioni hanno inizio il venerdì che precede la Domenica delle Palme con la processione dei Misteri (Is Misterius). La processione descrive i toccanti riti della deposizione dalla croce, che in sardo si chiama: “Su Scravamentu” e l’incontro tra la statua di Gesù e la Madonna: “S’Incontru”. Le confraternite locali sono le protagoniste indiscusse dell’evento: curano…

Read More

LE SALINE CONTI VECCHI: IL RACCONTO DELLE MONTAGNE DI SALE DI CAGLIARI

È vero, siamo nel periodo giusto, ma la foto di copertina, anche se potrebbe sembrare, non è una montagna di ghiaccio, ma bensì di sale. I primi di dicembre ho visitato le Saline Conti Vecchi. La foto l’ho scattata dal trenino turistico mentre ci portava in giro lungo il percorso del grande stabilimento che si trova a pochi chilometri da Cagliari. Le Saline Conti Vecchi, sono un esempio di come la Sardegna, in passato, abbia vissuto periodi di grande emancipazione sociale legati allo sviluppo economico e industriale. Ancora oggi sono in funzione e conservano intatto il fascino di un passato che ha molto da raccontare. Intere famiglie hanno vissuto nel così chiamato “villaggio del sale”. L’idea di costruire questo impianto di produzione del sale, fu dell’ingegnere Luigi Conti Vecchi. Luigi Conti Vecchi era toscano d’origine; nel 1919, dopo aver combattuto durante la prima guerra mondiale, si occupò della realizzazione di una…

Read More

CHIARA VIGO, IL MAESTRO DEL FILO DEL MARE – SANT’ANTIOCO

“Stasera ho vissuto una magia”. Questo è il pensiero che ho scritto e lasciato sul quaderno delle visite nella stanza di Chiara Vigo. Chiara Vigo è il maestro del filo del mare, il bisso. Il bisso è ricavato dalla preziosissima Pinna Nobilis, un mollusco gigante che può raggiungere anche il metro e mezzo di grandezza. Questo mollusco, è un incrocio tra una cozza ed un’ostrica e, al suo interno, possiede una ghiandola setacea che produce una sorta di collagene cheratinato: questa bava di cheratina viene sputata fuori dal mollusco a causa della contrazione e del movimento delle due valve. A contatto con l’acqua, la bava si solidifica e produce un batuffolo marrone, simile ad una barba incolta con in mezzo piccole incrostazioni di conchiglie, alghe e coralli: Il materiale viene lavorato e sbiondato, e solo allora diventa bisso. Ho assistito alla trasformazione del bisso in filo da tessere; seguivo affascinata…

Read More